Come Dormire Comodamente Con La Fibromialgia

Come Dormire Con La Fibromialgia

Vivere con un dolore cronico può disturbare molti aspetti della vita quotidiana, in particolare la capacità di dormire sonni tranquilli. Per evitare che una carenza di riposo si traduca in un ciclo negativo che influisce sull’aggravamento quotidiano, sono stati qui per fornire alcune azioni di base per mitigare gli effetti della fibromialgia durante la notte.

Prima spiega bene un po ‘della fibromialgia e come influisce sul tuo sonno, poi leggi i suggerimenti per trovare un riposo notturno migliore e più confortevole. Se stai cercando di fare un passo più serio per migliorare il tuo dolore, puoi persino dare un’occhiata alla nostra lista dei migliori materassi per la fibromialgia approvata dal punto di vista medico.

Cos’è La Fibromialgia?

La fibromialgia è una malattia medica cronica caratterizzata da dolore muscoloscheletrico diffuso. Le persone che lottano con la fibromialgia possono anche sperimentare stanchezza ricorrente, disturbi dell’umore, problemi di memoria e attacchi di insonnia. La ricerca attuale indica che questa condizione influenza il modo in cui il cervello e il midollo spinale elaborano segnali dolorosi e non dolorosi, esacerbando così le sensazioni dolorose.

I segni della fibromialgia si verificano frequentemente come risposta a un trauma. Per questo motivo, è spesso collegato ai veterani. A volte la fibromialgia può anche essere attivata da un’operazione, una malattia prolungata o qualche altro evento della vita che causa un immenso tumulto psicologico. Detto questo, l’insorgenza di questo problema può essere abbastanza misterioso: molte persone sperimentano un peggioramento dei sintomi della fibromialgia con il tempo e quindi non sono in grado di riconoscere nessuna singola occasione scatenante.

Chi è Stato Colpito?

Negli Stati Uniti, la fibromialgia colpisce circa 4 milioni di adulti , o circa il 2% della popolazione del paese. Le ragazze hanno il doppio delle probabilità di creare questa condizione rispetto agli uomini. Molti uomini e donne scoprono che il dolore, l’affaticamento e le difficoltà del sonno associati alla fibromialgia interferiscono notevolmente con la vita di tutti i giorni.

Le ragazze hanno più probabilità degli uomini di soffrire di fibromialgia e coloro che si sottopongono a questa malattia sono maggiormente a rischio di malattie dell’intestino irritabile, mal di testa da tensione, ATM e depressione.

Al momento, non esiste una cura nota per la fibromialgia. Detto questo, i sintomi possono essere controllati con farmaci, attività per ridurre lo stress, esercizio fisico regolare e vari tipi di rilassamento.

Il Modo In Cui La Fibromialgia Influisce Sul Sonno

La fibromialgia e il sonno sono
strettamente collegati e la ricerca rileva costantemente che il sonno di scarsa qualità è un
sintomo frequente della fibromialgia.

Molte persone con fibromialgia scoprono di svegliarsi esauste anche se hanno ottenuto abbastanza ore di sonno. Questo perché la fibromialgia potrebbe impedire le fasi del sonno profondo che sono necessarie per sentirsi ristabiliti e rinfrescati.

Un’analisi di 600 malati di fibromialgia ha scoperto che il 96% degli intervistati ha qualificato come traversine di difficoltà. Una meta-analisi di 16 ricerche ha rivelato che il dolore della fibromialgia è collegato a una diminuzione della qualità del sonno, una ridotta durata del sonno, un aumento dei disturbi del sonno, difficoltà ad addormentarsi e migliori risvegli notturni.

La fibromialgia a volte si verifica in concomitanza con disturbi del sonno come insonnia, sindrome delle gambe senza riposo e apnea notturna. Questi disturbi interferiscono da soli con la qualità del sonno e, quando sono combinati con la fibromialgia, il sonno può durare molto di più.

Fibromialgia E Sindrome Delle Gambe Senza Riposo

La fibromialgia è collegata a un’ampia selezione di condizioni accessorie, inclusa la sindrome delle gambe senza riposo (RLS). La RLS è una condizione che porta a forti impulsi, spesso incontrollabili, a muovere i piedi e le gambe.

Coloro che sono sottoposti a RLS hanno spesso una sensazione acuta di disagio fisico e la malattia può essere particolarmente grave prima di coricarsi. Secondo uno studio riportato da WebMD, circa un terzo dei pazienti con fibromialgia sperimenta anche i sintomi della RLS.

Questa sovrapposizione è significativa, poiché i sintomi della RLS sono normalmente i peggiori di notte, rendendo difficile mettersi a proprio agio e addormentarsi. Queste interruzioni del sonno possono successivamente contribuire a un dolore fibromialgico più grave.

Fibromialgia E Insonnia

Uno dei pazienti con fibromialgia, l’insonnia è un’esperienza fin troppo comune. In effetti, l’insonnia è elencata come uno dei principali criteri diagnostici che i medici usano per diagnosticare la fibromialgia.

Allora, cos’è l’insonnia? Questo più comune dei disturbi del sonno si riferisce alla difficoltà ad addormentarsi durante la notte o a dormire a sufficienza per sentirsi veramente ben riposati. Coloro che soffrono di insonnia potrebbero impiegare mezz’ora o più per addormentarsi, o addirittura non riuscire a dormire per più di cinque o sei ore a notte. Se hai questi sintomi tre o più notti alla settimana, probabilmente ti qualifichi come un insonne.

Il dolore causato dalla fibromialgia può rendere ancora più difficile addormentarsi ogni notte. La buona notizia è che un paio di semplici cambiamenti nello stile di vita possono sopprimere le conseguenze dell’insonnia e creare la situazione giusta per riposare a lungo termine.

Fibromialgia E Stress

Tutti noi siamo stressati, sia a causa di variabili nella nostra vita privata, problemi nella nostra vita professionale, o anche il dubbio del mondo in generale. Coloro che convivono con una condizione di salute cronica potrebbero aver aggiunto lo stress, causato da costanti preoccupazioni sulla gestione sintomi. La crudele ironia qui è che la pressione indebolisce il corpo umano e lo rende più vulnerabile ai sintomi della fibromialgia.

E l’ansia può rendere più difficile addormentarsi la notte. Le preoccupazioni sul lavoro, sui soldi o sulla salute possono mantenere attivo il cervello molto tempo prima di andare a dormire, rendendo impossibile addormentarsi o semplicemente diminuendo il riposo del sonno.

La Tua Posizione Durante Il Sonno Influisce Sulla Fibromialgia?

La tua posizione in cui dormi potrebbe potenzialmente esacerbare il dolore della fibromialgia. Leggi di seguito come ogni posizione per dormire potrebbe avere un impatto su di te.

Lato Che Dorme

In generale, il sonno laterale non è consigliato per le persone che hanno alcun tipo di dolore. Dormire su un fianco può causare dolori e ansia soprattutto alle ginocchia, ai fianchi e alle spalle.

Tuttavia, se dormi su un buon materasso che distribuisce uniformemente il tuo peso corporeo su tutta la superficie, come tendono a fare i materassi in memory foam, dormire su un fianco può essere comodo e aiutarti ad alleviare il dolore. Assicurati di avere un materasso che allevia la pressione che si adatta al tuo corpo per mantenere un allineamento neutro della colonna vertebrale e una distribuzione uniforme del grasso corporeo.

Torna A Dormire

Dormire sulla schiena è spesso la posizione per dormire più raccomandata e questa posizione può essere molto comoda per le persone con fibromialgia.

Chi dorme sulla schiena vorrà un materasso più solido e un cuscino più sottile per incoraggiare un allineamento appropriato. Se sei tra le persone con fibromialgia che soffre anche di apnea notturna, potresti voler evitare di dormire sulla schiena per evitare di esacerbare quella condizione o utilizzare un cuscino a cuneo per inclinare la metà superiore del corpo.

Stomaco Che Dorme

Il sonno dello stomaco è generalmente la posizione per dormire meno raccomandata . Questo posto mette a dura prova il collo e la parte bassa della schiena, soprattutto se non hai un materasso di supporto o il cuscino giusto. Coloro che dormono con lo stomaco possono prendere in considerazione l’idea di cambiare posizione per dormire educandosi a dormire sulla schiena.

Se continui a dormire con lo stomaco, assicurati di avere un materasso più solido e di sostegno in cui semplicemente non affondi molto e un cuscino sottile in modo da non causare ulteriore tensione alla gola. Dai un’occhiata alla nostra lista dei migliori materassi per chi dorme pancia e i migliori cuscini per chi dorme pancia per assicurarti di ottenere il giusto sostegno.

Strategie Per Dormire Con La Fibromialgia

Ora condividi alcuni suggerimenti per dormire con problemi di sonno legati alla fibromialgia, tra cui la sindrome delle gambe senza riposo (RLS), l’insonnia e lo stress.

Strategie Per Trattare La Fibromialgia E La RLS

Fare esercizio durante il giorno. L’esercizio fisico moderato e di routine è stato collegato al miglioramento dei sintomi della RLS. Tuttavia, è importante non spingere troppo o allenarsi troppo tardi ogni giorno. Ciò potrebbe effettivamente portare a un peggioramento dei sintomi della RLS.

Il polpaccio e la coscia si allungano prima di andare a letto. Un altro modo per ridurre i sintomi della RLS consiste nell’incorporare alcuni lievi allungamenti nella routine della buonanotte. Gli allungamenti migliori sono quelli che applicano tensione ai polpacci o alle cosce. Considera gli allungamenti della parte anteriore della coscia, le rotazioni della caviglia o gli allungamenti del polpaccio da seduti.

Allevia la tensione muscolare con un bagno caldo o un massaggio. Infine, un massaggio rilassante o un bagno caldo possono aiutare a dissipare le tensioni muscolari. Per ottenere i migliori risultati, combina questi metodi. Fai un bagno caldo per rilassare i muscoli, quindi massaggia delicatamente le cosce dall’alto verso il basso.

Strategie Per Trattare La Fibromialgia E L’insonnia

Evita la caffeina e l’alcol durante la notte. La caffeina è spesso usata come strumento per svegliarsi la mattina, quindi dovrebbe essere ovvio che consumarla prima di andare a letto potrebbe essere discutibile. Idealmente, quelli con insonnia dovrebbero smettere di consumare caffeina dopo l’ora di pranzo. E mentre l’alcol a volte può farti sentire sonnolento, gli studi dimostrano che produce davvero una qualità del sonno inferiore, specialmente nella seconda metà della sera.

Limita i sonnellini durante il giorno. La stanchezza cronica dovuta alla fibromialgia può far sembrare il sonnellino irresistibile. Detto questo, dormire durante il giorno potrebbe significare che il tuo corpo e la tua testa non sono preparati per dormire durante la notte. Tenta ed evita il più possibile i sonnellini diurni.

Considera l’ idea di provare la terapia cognitivo-comportamentale. I fornitori di CBT addestrati possono creare sessioni di trattamento mirate a porre rimedio all’insonnia, in particolare aiutandoti a liberarti da una serie di schemi di pensiero subconscio che rendono sfuggente il sonno. In una sessione di CBT, il tuo terapista può permetterti di esaminare le tue idee e supposizioni sottostanti riguardo al sonno. In diverse sessioni, il tuo terapista può aiutarti a riformulare le tue idee in un mezzo che favorisce molto il sonno.

Tieni un diario del sonno. Un altro suggerimento? Tieni un registro scritto di quando vai a letto ogni sera e di quanto tempo ti ci vuole per addormentarti. Annota anche le informazioni relative all’esercizio quotidiano, alle abitudini alimentari o al bere, alle attività prima di coricarsi e ai sonnellini che fai durante il giorno. Un diario del sonno può aiutarti a identificare alcune barriere che ti impediscono di riposare bene la notte.

Suggerimenti Per Affrontare La Fibromialgia E L’ansia

Crea l’atmosfera ideale per dormire. Imposta la temperatura nella tua camera da letto a un livello fresco e confortevole. Rimuovere il disordine dallo spazio; una stanza disordinata genererà stress. Elimina qualsiasi luce, come la luce blu. E assicurati di avere un materasso comodo e di supporto.

Prova lo yoga e la meditazione notturna. Lo yoga è un buon modo per pulire naturalmente il cervello e alleviare la tensione dai muscoli. La meditazione può anche aiutarti a scartare alcune delle preoccupazioni che ti sei portato personalmente dietro e anche a raggiungere uno spazio di testa più sereno prima di andare a letto. I programmi di meditazione yoga e video sono soluzioni facili ed economiche.

Crea una routine rilassante prima di coricarti. Evita di studiare o lavorare fino all’ora di andare a dormire. Piuttosto, metti da parte il tuo lavoro (e spegni l’elettronica) una o due ore prima di andare a letto. Sviluppa una routine rilassante e piacevole prima di coricarti: prendi in considerazione la lettura, l’ascolto di musica rilassante, l’accensione di qualche candela, l’ammollo nella vasca o alcune delle opzioni di yoga e meditazione sopra menzionate.

Usa una coperta appesantita. Mentre le coperte opzionali non sono per tutti, alcune persone le trovano per avere un effetto calmante e terapeutico. Se preferisci la sensazione di essere rannicchiato a letto ogni notte, un bilanciere potrebbe offrirti quel senso di sicurezza e una pausa dalla tua ansia.