Cultura ed Istruzione
29 novembre, 2011

Scuola e Costituzione 28.XI.2011

Scuola e Costituzione
28.XI.2011
Nel lungo e interessante dibattito in seno alla Costituente, che iniziò i propri lavori nel gennaio del 1947 e li concluse nel mese di dicembre dello stesso anno, si osserva testualmente:

“ Uno dei punti al quale l’Italia deve tenere maggiormente è che nella Costituzione, come in nessun’altra, sia accentuato l’impegno di aprire ai capaci e ai meritevoli, anche se poveri, i gradi più alti dell’istruzione. Alla realizzazione di questo impegno occorreranno grandi stanziamenti; ma non si deve evitare; si tratta di una delle forme più significative per riconoscere, anche qui, il diritto alla persona, per utilizzare a vantaggio della società forze che resterebbero latenti e perdute, di attuare una vera democrazia”.

Ho letto questo stralcio del dibattito per dire che la scuola è una precondizione della democrazia, poiché , come prescrive l’art. 3 , è volta a superare le disuguaglianze sociali ed economiche e a creare condizioni reali delle pari opportunità per tutti.

Il testo costituzionale, negli articoli 33 e 34 , delinea i principi di un sistema scolastico statale che, in coerenza con i valori fondanti della democrazia, senza dubbio deve trasmettere i saperi, ma soprattutto deve formare i cittadini di una società democratica e cioè una scuola per un pieno diritto alla cittadinanza.

Nel gennaio 1950, ad un convegno dal titolo “ In difesa della scuola pubblica”, Piero Calamandrei scriveva:
<< La scuola, per come la vedo io, è un organo “costituzionale”. Ha la sua posizione, la sua importanza al centro di quel complesso di organi che formano la Costituzione. Come voi sapete, nella seconda parte della Costituzione, quella che si intitola “ l’ordinamento dello Stato”, sono descritti quegli organi attraverso i quali si esprime la volontà del popolo. Quegli organi attraverso i quali la politica si trasforma in diritto, le vitali e sane lotte della politica si trasformano in leggi. Ora, quando vi viene in mente di domandarvi quali sono gli organi costituzionali, a tutti voi verrà naturale la risposta: sono le Camere, la Camera dei deputati, il Senato, il Presidente della Repubblica, la Magistratura: ma non vi verrà in mente di considerare fra questi organi anche la scuola, la quale invece è un organo vitale della democrazia come noi la concepiamo. Se si dovesse fare un paragone tra l’organismo costituzionale e l’organismo umano, si dovrebbe dire che la scuola corrisponde a quegli organi che nell’organismo umano hanno la funzione di creare il sangue …>>.

Sempre nello stesso intervento, Calamandrei , che come sapete è stato uno dei padri della nostra Costituzione, diceva anche che l’art 34 – che ricordo recita :“ La scuola è aperta a tutti. I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungerei gradi più alti degli studi”- è l’articolo più importante della nostra Costituzione.

Per il suo valore politico e sociale.

Perché apre alle possibilità di superare le disuguaglianze sociali ed economiche e crea le condizioni di realizzare le pari opportunità per tutti, di creare cittadini, senza distinzioni di censo, razza o religione.
Perché in quanto organo centrale della democrazia, la scuola garantisce la mobilità sociale, rimuove gli ostacoli che producono diseguaglianza, forma e seleziona la classe dirigente.

La prima finalità della scuola è, quindi, anche negli intendimenti dei padri costituenti, quella di realizzare ciò che chiamiamo il pieno Diritto alla cittadinanza.

In questa prospettiva, considero fondamentale la scelta di rafforzare, nell’insegnamento, percorsi relativi alle cosiddette educazioni trasversali. Dalla scuola deve arrivare, infatti, la condizione in cui imparare e in cui ragionare e poter argomentare. Su questioni, aggiungo, eticamente rilevanti e nel rispetto dei valori di ciascuno.
***

Iniziamo col dire che :
Condizioni che ritengo fondamentali per una piena realizzazione del diritto alla cittadinanza sono l’educazione all’uguaglianza e l’educazione alla libertà.
L’educazione all’uguaglianza sottende ad una visione pluralistica della società, della cultura, della sfera dei valori.

In uno spazio sempre più caratterizzato da differenze e disuguaglianze , la scuola deve poter attivare la pratica dell’uguale rispetto delle persone.
La massima kantiana che recita: “ Agisci in modo da considerare l’altrui persona anche come fine e non come semplice mezzo” , segna e sottolinea, al tempo stesso, il tema del rispetto dell’altro così come l’ho appena inteso.

Perché , vedete, il valore del pluralismo non può mai prescindere dall’apprendimento della cultura del rispetto. Che significa : riconoscimento delle differenze e della diversità; imparare a convivere con le diversità.
Come diceva Confucio: “ E’ bene, al tempo stesso , essere fedeli a se stessi e attenti agli altri”.
Ripeto : sono profondamente convinta che il dialogo tra culture diverse e il pluralismo esprimano il più autentico significato della scuola intesa come “laboratorio della democrazia”.
In tempi come i nostri che stiamo vivendo, ogni richiamo guardate alla cultura e al rispetto dell’altro non può essere considerato come scontato.

Popoli che emigrano in massa nella nostra terra in cerca di lavoro e di libertà, una crisi sociale come il mondo occidentale non ne vedeva da mezzo secolo, perdita di posti di lavoro , crisi di valori e scontri di civiltà, costituiscono il pane e il companatico di cui i nostri ragazzi si cibano quotidianamente; in un dibattito confuso e urlato, dove spesso l’egoismo di parte prevale sull’umanesimo dei nostri più antichi valori .
Ecco perché considero la scuola un luogo prezioso di difesa e memoria di ciò che siamo e ciò che siamo stati.

Una civiltà millenaria, aperta e curiosa e accogliente.

L’ altro concetto fondamentale dell’educazione alla cittadinanza democratica che considero importante è quello dell’educazione alla libertà, che è prima di tutto rispetto della libertà altrui, nella propria.
Anche di chi è differente.

Il riconoscimento, infatti, che la realizzazione della propria libertà trova il suo limite nel rispetto di quella dell’altro è, credo, un elemento fondamentale del cammino educativo.

Ancora una volta, come si può vedere, anche nella declinazione del concetto di libertà, affiora l’attenzione e il rispetto dei diversi tipi di alterità.
Come vedete, ritorna nel mio discorso la medesima suggestione di prima : l’attenzione al diverso e alla sua umanità.

Infine, se me lo consentite, da professore di storia quale sono, vorrei concludere con un elogio della storia.
Innanzitutto perché credo che l’educazione alla convivenza democratica che non prenda sul serio l’insegnamento e l’apprendimento della storia sia destinata al fallimento.

La storia,vedete, è il meraviglioso, sterminato repertorio di possibilità che abbiamo alle nostre spalle.
Tutti i valori fondamentali della vita democratica hanno una storia.
Il ricorso alla prospettiva storica , nella formazione di cittadini responsabili nella POLIS e nella COSMOPOLIS è in questo, fondamentale. Soprattutto in tempi difficili comei nostri .

Perché dico polis e cosmopolis?
per dire che dobbiamo imparare la consapevolezza civile all’interno di una stessa casa, aperta, ospitale, variegata.

Quella stessa consapevolezza che ci dice che non vi è un solo modo per far crescere e sviluppare persone che considerino buona cosa la varietà e la diversità degli “esperimenti umani”, tanto per citare il vecchio John Stuart Mill.

Quella stessa consapevolezza civile, che ci induce a sospettare la falsa necessità di comunità umane ipocritamente omogenee.

Guardate, dico questo ai miei tempi malati. E ai miei giorni.

Questo è , se si vuole il mio piccolo elogio all’Illuminismo, in tempi mutati.

About this author

0 comments

There are no comments for this post yet.

Be the first to comment. Click here.

Cultura ed Istruzione
 
Qualche giorno fa a Cagliari sono intervenuta a un convegno organizzato...
 
Il mio intervento alla Camera nel corso della presentazione del libro...
 
“Grazia Deledda, prima che una scrittrice e una grande donna, è...
 
“Dopo la legge su casa Gramsci è adesso il momento di...
 
Ora è legge: con 161 voti favorevoli, 27 contrari e 31...
 
Ieri, la Camera ha approvato una mozione, a prima firma della...
 
“Con la scomparsa di Pinuccio Sciola la nostra isola perde un...
 
“Il governo Renzi si dimostra ancora una volta attento ai bisogni...
 
“Sono convinta che il Ministero dell’Istruzione possa fare sforzi ulteriori per...
 
L’impatto della legge 107 del 2015 è stato nettamente positivo anche...
 
Non posso che apprezzare il tempestivo intervento dell’assessore ai Trasporti Massimo...
 
Pubblico qui di seguito il testo integrale del Ddl sulla riforma...
 
Condivido ciò che dice Tullio De Mauro quando parla della necessità...
 

E’ indubbio che nella nostra regione ci si dovesse adeguare al...
 
Il Ministro dell’Istruzione, tramite il Sottosegretario Donghia ha  dato risposta alla...
 
Il mio articolo uscito su La Nuova Sardegna di domenica scorsa...
 
Ha ragione Renzi: dobbiamo rimettere al centro dell’azione il tema della...
 
La dispersione scolastica è una piaga universale e tocca tutte le...
 
Il ministro Carrozza ci rassicura sul futuro dei cosiddetti “esodati della...
 
Arriva domani all’esame congiunto delle Commissioni Cultura e Lavoro la mia...
 
È necessario che i ministeri competenti diano il via a un...
 
Sulla cultura occorre cambiare marcia: investire 
sulla conoscenza significa uscire dal vicolo...
 
8 febbraio 2013 – La notizia del rinvio del decreto Profumo...
 
14 novembre 2012 – L’incolmabile lotta tra la politica e il...
 
22 ottobre 2012 – L’innalzamento da 18 a 24 ore dell’orario...
 
21 ottobre 2012 – Sono sempre stata contraria e ribadisco con...
 
25 settembre 2012 – È ancora nebuloso e incerto il futuro...
 
17 settembre 2012 – Una scuola migliore, che parta dalle specifiche...
 
13 Febbraio 2012 – Durante la sua recente audizione in Commissione...
 
16 dicembre 2011 – In altri tempi, non meno difficili rispetto...
 
29 novembre 2011 – Il  Meic di Oristano, nell’ambito  della programmazione...
 
Scuola e Costituzione 28.XI.2011 Nel lungo e interessante dibattito in seno...
 
28 novembre 2011 – Che fine hanno fatto i fondi Fas...
 
17 novembre 2011 – Tra le maglie del maxi-emendamento alla Legge...
 
21 settembre 2011 – Risulta che in numerose province italiane gli...
 
8 settembre – Poco convincente e per nulla rassicurante per i...
 
29 giugno 2011 – Ancora tre anni di lacrime e sangue per...
 
24 giugno 2011 – Non c’è pace per gli Invalsi: le...
 
22 giugno – In questi due giorni si sono incrociate in...
 
 21 giugno – A subire la scure del governo non sono...
 
17 aprile – Ancora un attacco, il terzo in pochi mesi,...
 
12 aprile 2011 – La proposta della deputata PDL Gabriella Carlucci...
 
www.lanottebiancadellascuola.it Durante la puntata di oggi (guarda il video: prima parte , seconda parte )...
 
Alessandra Rubenni, Unità 3 dicembre 2010 «Se Berlusconi e il suo...
 
 27 novembre 2010 – In queste ore si sta combattendo sulla...
 
19 novembre 2010 Bilancio di previsione dello Stato per il 2011...
 
10 novembre 2010 – La manovra finanziaria contiene, tra i numerosi...
 
27 ottobre -La Commissione Cultura della Camera dei Deputati, della quale...
 
 14 ottobre 2010 – Clamoroso flop per la riforma dell’università. Il...
 
Giovedì 7 ottobre la Commissione Cultura ha concluso i lavori sul...
 
Solarussa, 1 ottobre 2010.  Se è vero che il livello di...
 
  Bloccato il blitz della Gelmini.   Abbiamo bloccato il blitz...
 
www.partitodemocratico.it “La riforma epocale della scuola pubblica, approvata da Tremonti-Gelmini, assicurerà...
 
Ghizzoni, governo chiede iter rapido, ‘mance’ non ci fanno cambiare idea...
 
IL CASO L’intolleranza leghista di MICHELE SERRA A proposito di violenza...
 
Abbiamo ascoltato, ancora una volta increduli, al panegirico della magnifica riforma...
 
È passato in prima lettura al Senato il disegno di legge...
 
Giuseppe Vittori, L’Unità, 30 luglio 2010 Via libera dall’aula del senato, in...
 
Chiara Affronte, L’Unità 2 luglio 2010 Il 24 giugno il Tar del Lazio...
 
Ghizzoni: siamo al cannibalismo e alla politica del ‘cornuto e mazziato’...
 
Il resoconto del mio intervento in commissione cultura  nell’ambito della discussione dello...
 
I sottoscritti chiedono di interpellare il Ministro dell’istruzione, dell’università e della...
 
Stefano Lepri, La Stampa 20 aprile 2010 C’è nel mondo un...
 
Salvo Intravaia, La Repubblica, 12 aprile 2010 È in arrivo il bollino...
 
Simonetta Fiori, La Repubblica 31 marzo 2010 La Resistenza non c’è....
 
di Salvo Intravaia, La Repubblica 15 marzo 2010 Dal Parini di...
 
Salvo Intravaia La Repubblica 02.03.10 I tecnici di viale Trastevere consigliano...
 
Chiara Saraceno, La Repubblica 24 febbraio 2010 Le scuole pubbliche in...
 
www.partitodemocratico.it “Il riordino della scuola superiore del governo non e’ una riforma,...
 
da www.sardegnademocratica.it Via libera all’emendamento del Decreto di Legge Lavoro, che consente...
 
Roma, 15 gen – ”Dopo il pronunciamento del Consiglio di Stato...
 
Ho presentato al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca un’interrogazione sulla situazione...
 
di Marco Lodoli, da www.tiscali.it Il grido d’allarme stavolta arriva dalla più...
 
Il gruppo PD della Commissione Lavoro ha dedicato il numero della Newsletter...
 
È iniziato in VII Commissione Cultura della Camera l’esame degli schemi...
 
Tito Boeri, La Repubblica 29 ottobre 2009 C’è voluto un anno...
 
Approvata la proposta PD a tutela dei precari. E’ stata varata...
 
La scadenza per le iscrizioni alle scuole superiori sarà a febbraio. ...
 
«Una importante vittoria per la scuola sarda, messa a segno anche...
 
Abbiamo messo a segno una piccola, ma significativa vittoria: l’accordo siglato...
 
La scuola è appena cominciata, eppure già si vedono gli effetti...
 
   E alla fine la montagna partorì il topolino. La riforma...
 
Il consiglio dei ministri ha approvato oggi, in prima lettura, il...
 
Il Consiglio dei Ministri ha approvato 2 Regolamenti che riformano gli...
 
Ricevo e pubblico volentieri una lettera dei Precari della scuola indirizzata...
 
Prosegue in Commissione Cultura l’audizione informale di rappresentanti di fondazioni, associazioni...
 
Si terrà venerdì 24 aprile al T-Hotel di Cagliari (in via...
 
  Lo smantellamento della scuola pubblica messo in cantiere da questo...
 
“Domani saremo in piazza con la Flc Cgil per manifestare contro...
 
 Annunciando il voto contrario del Partito Democratico sul decreto università, la...
 
I lavori in commissione oggi hanno raggiunto il grottesco. La maggioranza...
 
da La Repubblica, 24 movembre 2008 Mario Pirani Il riformismo non...
 
Da Il Corriere della Sera, domenica 16 novembre 2008 Marco Imarisio...
 
da Il Corriere della Sera, martedì 4 novembre Negli ultimi giorni...
 
E’ operativo il secondo anno del Progetto Scuola della Regione Sardegna,...
 
Cinzia Isola, www.altravoce.net Stavolta non potrà più consolarsi coi sondaggi gratificanti:...
 
Francesco Merlo, La Repubblica 14 ottobre 2008 Chiudete gli occhi e...
 
Grande apprezzamento dell’On.Caterina Pes (PD) di fronte al finanziamento di 30...
 
Michele Salvati, Il Corriere della Sera, lunedì  15.09.2008 Ha fatto bene...
 
da La Nuova Sardegna, lunedì 25 agosto Assegni di merito, master...
 
Guarda il video … “Molte delle norme contenute nel decreto-legge n. 112 del 2008...
 
di Caterina Pes da “L’Unità”, martedì 22 luglio La qualità dell’istruzione e...
 
  Nei giorni scorsi in Commissione Cultura, alla presenza del ministro...
 
Some title Some author
Some excerpt
Qualche giorno fa a Cagliari sono intervenuta a un convegno organizzato...