In EvidenzaArticoli
2 dicembre, 2010

Scuola secondaria di II grado, risoluzione per l’unificazione delle aree di sostegno

2 dicembre – Ho presentato in Commissione Cultura una risoluzione per chiedere al Governo l’unificazione in un solo elenco degli insegnanti di sostegno della scuola secondaria di secondo grado, attualmente divisi in quattro aree: scientifica, umanistica, tecnica professionale artistica; psicomotoria. Tale suddivisione, contenuta nel decreto ministeriale n.132 del 26 aprile 1993 e mai istituita per legge, non solo è meramente formale e scarsamente rispettata, ma crea anche pericolose distorsioni, lesive sia dei diritti degli allievi, che ne risentono soprattutto in termini di continuità didattica, sia di quelli degli insegnanti, in quanto rendono meno trasparenti e più cavillosi i sistemi di reclutamento.

Occorre premettere, a monte, che tutti gli insegnanti di sostegno seguono lo stesso corso di specializzazione, indipendentemente dalla classe disciplinare da cui provengono: non conseguono cioè un tipo di preparazione specifica per intervenire su un tipo di difficoltà piuttosto che su un’altra.

Inoltre, né il profilo dinamico-funzionale dell’allievo, né il Piano educativo individualizzato – i documenti che tracciano l’identikit dell’allievo con disabilità – non fanno riferimento alle quattro aree in cui vengono suddivisi i docenti di sostegno. Le esigenze dell’allievo sono categorizzate come cognitive, relazionali, linguistiche, motorie: è evidente che l’allievo che necessità del sostegno, più che avere una difficoltà nei confronti di una materia – scientifica, umanistica o tecnica – presenta disagi trasversali ad esse, che si ripercuotono sul complesso della vita scolastica. Le quattro categorie citate dal decreto del ’93 paiono cioè ritagliate più sulle esigenze organizzative della scuola che sulle effettive necessità dell’alunno.

Non solo tale suddivisione non è dunque funzionale al sostegno effettivo dell’allievo, ma esistono anche incongruenze a livello organizzativo nella suddivisione in aree. Basti pensare che nell’area tecnica confluiscono ben 133 tipologie di classi di concorso, mentre in quella scientifica ce ne sono appena 12, in quella umanistica 25 ed una sola in quella psicomotoria.
Questo meccanismo perverso fa sì che spesso, esaurito l’elenco di un’area, si attinga dalle altre aree, senza tenere conto delle esigenze dell’allievo: accade così che un insegnante di sostegno, nominato dagli uffici scolastici provinciali sulla propria area, quando arriva a scuola si vede assegnare alunni con disabilità che appartengono ad un’area disciplinare diversa dalla propria.

Altra distorsione provocata da questa suddivisione è che i docenti di sostegno di una determinata area con un punteggio più alto rimangono disoccupati, mentre quelli appartenenti ad altre aree, nonostante un punteggio inferiore, continuano a ricevere incarichi di supplenza annuale, penalizzando spesso insegnanti con maggiore anzianità di servizio. Perfino i docenti di ruolo rischiano così di perdere la continuità nella scuola in cui insegnano, con grave pregiudizio nei confronti degli alunni disabili, lesi nel loro diritto alla “continuità didattica”.

La risoluzione da me presentata chiede al Governo un impegno che le stesse associazioni, in particolare quelle aderenti alla Federazione per il Superamento dell’Handicap, hanno richiamato da tempo il Ministero, ovvero quello di abolire tali aree nell’interesse dell’alunno. Del resto, lo stesso sottosegretario Viceconte, nel rispondere ad un’interrogazione posta dall’onorevole Siragusa sulla questione, aveva dichiarato la propria presa in carico della proposta di unificare l’elenco degli insegnanti di sostegno della scuola secondaria di secondo grado, istituendo un’unica graduatoria per l’assegnazione dei posti e si era riservato di sentire le organizzazioni sindacali in merito.
Condividi

About this author

17 commenti - View all

Liella Stagno 7:22pm on dicembre 30, 2010

Ho il piacere di comunicarVi che abbiamo raggiunto circa 1600 adesioni alla PETIZIONE ON-LINE pro AREA UNICA SOSTEGNO SCUOLA SUPERIORE. Inoltre, è pronta la PETIZIONE CARTACEA per raccogliere ulteriori adesioni da inserire sul nostro sito: www.areaunicasostegno.org Cliccando sulla voce: "Stampa la Petizione e raccogli le adesioni" potrai scaricarla facilmente, stamparla e farla sottoscrivere a mano. Sul lato A si dovrà stampare/fotocopiare la griglia per raccogliere le firme, mentre sul lato B il testo della petizione on-line. Le adesioni così raccolte, corredate di tutti i dati, e-mail compresa, e, ovviamente, firmate potranno essere inserite direttamente sul sito poiché si tratta di petizione on-line, utilizzando sempre il link di cui sopra. Qualora qualcuno fosse sprovvisto di indirizzo di posta elettronica potrai inserire il tuo, riportandolo sia sulla petizione cartacea che sul sito. Il modulo cartaceo contenente dati e firme rimarrà in Tuo possesso come garanzia dell'assoluta volontarietà delle adesioni alla PETIZIONE ON-LINE. Potrai scaricare, inoltre, il VOLANTINO da utilizzare a scopo informativo per divulgare ulteriormente, ad es. nelle scuole, la nostra PETIZIONE ON-LINE. Auguro a tutti di trascorrere serenamente la conclusione di questo anno e di iniziare il 2011 con tanta gioiosa grinta e determinazione per portare avanti al meglio il nostro progetto. Un abbraccio virtuale Rosalia Stagno (Liella)

17 commentiX
Paolo 8:18pm on dicembre 2, 2010

Condivido pienamente quanto proposto dall”on. Caterina Pes. La ringrazio pubblicamente per la sensibilità mostrata e l’impegno manifestato per migliorare l’integrazione dei ragazzi disabili nella scuola.Volevo precisare, che tale progetto è pienamente condiviso, da luminari del calibro del prof. A. Canevaro, prof. F. Larocca e prof. Salvatore Nocera per citarne alcuni, i quali hanno dedicato gran parte dei loro studi alle problematiche sull’handicap ed alla ricerca di metodologie didattiche e operative da realizzare con le persone diversamente abili.
I quali sostengono che, l’insegnante di sostegno ha un ruolo fondamentale nel processo di Integrazione; ed è visto come una risorsa competente e mediatrice, e non come un semplice doppione dell’insegnante curriculare con “competenze specifiche” ma ridotte in quanto esclusive alla sua area disciplinare, come avviene con l’attuale suddivisione in aree del sostegno nelle scuole secondarie di II° grado. La figura del docente specializzato è quella, secondo gli autorevoli luminari sopra citati, di MEDIATORE didattico dell’integrazione, il quale, non si limita al rapporto esclusivo con l’allievo in situazione di handicap, ma lavora con la classe, così da fungere da mediatore tra l’allievo disabile e i compagni, tra l’allievo disabile e gli insegnanti, tra l’allievo disabile e la scuola.
A conferma di quanto esposto, basti pensare che a seguito della sentenza della Corte Costituzionale n. 215/87 che aveva ribadito l’apertura anche per le scuole superiori agli alunni in situazione di handicap, si provvide ad un ulteriore riforma dei contenuti dei programmi, approvati con DM n. 226/95 e le cui modalità organizzative sono state regolate con OM n. 169/96.
Questi nuovi programmi possono considerarsi il frutto di una più attenta lettura della Legge 104/92, che prevede una formazione universitaria completa dei docenti specializzati per sostenere con nuova professionalità il loro ruolo di mediatori dell’integrazione.
Ricordo inoltre che già nel lontano 1986 con D.M. del 24/04/86 furono pubblicati i programmi dei corsi di specializzazione polivalente, ritenendo quelli monovalenti inadeguati a rispondere ai bisogni dell’integrazione generalizzata. Integrazione scolastica, che attualmente con la suddivisione delle aree disciplinari viene molto vanificata oltre che, non rispettare il pricipio della lex 104 e degli stessi programmi di formazione. La costituzione dell’AREA UNICA, oltre che migliorare la qualità dell’integrazione,porebbe fine ad un criterio di assegnazione delle aree, che è spesso evanescente e si presta ai più diversi arbitri che sembrano non rispettare il ben minimo principio di trasparenza, e soprattuttuo non rispettano i reali bisogni formativi e le reali esigenze degli alunni diversamente abili.
Grazie di cuore On. PES
Cordiali saluti Paolo M.

Ortensio F. 6:35pm on dicembre 3, 2010

Resto d’accordo in linea di principio con questa tesi per la parte didattica e formativa, per quella più burocratica, invece, occorre unificare, per evitare distorsioni e disparità, anche i punteggi. Nel senso che se un docente ha prestato servizio per motivi differenti sia nella area ad01 e nell’area Ad02, il punteggio di servizio, anche se svolto su due classi di concorso dieverse e appartenenti per questo a due aree di sostegno diverse, deve essere sommato.

Lucio 1:29pm on dicembre 4, 2010

Sono un insegnante con oltre 30 anni di anzianità, da 12 sono su sostegno, questo per comunicare che non ho interessi da precario e quindi di punteggi ecc. Semplicemente concordo nell’eliminazione delle aree perchè effettivamente inutili e oserei definirle “dannose” perchè? Perchè sempre il ragazzo ha bisogno di essere guidato in ogni materia; perchè spesso gli insegnanti “curriculari” frequentemente poco a conoscenza delle leggi e dei problemi legati all’handicap credono che l’insegnante di sostegno sia l’insegnante dell’alunno, scaricando così l’impegno per la sua preparazione ed integrazione solo sul “suo” insegnante, e chi si occupa dei ragazzi con difficoltà quando il docente di sostegno non c’è? E purtroppo potrei continuare ad esporre altri 100 motivi. L’iniziativa che sarebbe più utile, dopo l’abolizione delle aree, è un corso di aggiornamento per TUTTI gli insegnanti ed il personale ATA che operano nella scuola al fine di capire lo spirito della legge.
Spero che questi messaggi siano letti da qualcuno e che veramente si rendano conto del problema che affligge molte famiglie.
Cordialmente Lucio R.

Alessandra G. 1:38pm on dicembre 4, 2010

Grazie anche da parte mia per l’analisi semplice ed attenta di un problema che ha avuto, negli ultimi due anni, conseguenze drammatiche legate ad una iniqua “razionalizzazione dei costi” operata sul sostegno, che ha travolto docenti con decennale esperienza.
Con tanta speranza ….cordialmente.
Alessandra Gulisano

Prof.ssa Anna Maria Giorgi 9:14pm on dicembre 4, 2010

In qualità di responsabile regionale – Abruzzo – insegnamento di sostegno, della UIL scuola, RINGRAZIO pubblicamente l’On. Caterina Pes, l’On. Alessandra Siragusa e la Senatrice Anna Serafini, anche a nome di moltissimi docenti specializzati che mi hanno contattata da tutta Italia, per l’impegno, la grande sensibilità e l’alto senso della giustizia che hanno dimostrato già nel Marzo scorso, ponendo un’interrogazione alla VII commissione del MIUR, riguardo all’assurdità e all’infondatezza giuridica e didattica della suddivisione in aree nella secondaria di 2° grado, proponendone la riunificazione. L’allora Ministro della Pubblica Istruzione, con D.M. n. 132 del 26/04/1993, strumentalizzando il disposto di cui al comma 5, dell’art. 13, della legge n. 104 del 1992, costituì 4 aree disciplinari (scientifica, umanistica, tecnica, psicomotoria) assolutamente incoerenti con il disposto normativo suddetto, innescando un complesso meccanismo organizzativo, per nulla trasparente, che nel tempo si è dimostrato gravemente inadeguato, tant’è che la determinazione delle aree, di cui sopra, spesso è avvenuta e avviene, non in rapporto al profilo dinamico funzionale degli allievi in situazione di handicap, ma, piuttosto rispetto ad altre “sensibilità”, svilendo, di fatto, la reale funzione del docente di sostegno (“snodo” pedagogico e didattico, NON “doppione” del docente curriculare!).
Svolgo il mio lavoro di insegnante specializzata (a tempo indeterminato), nella secondaria superiore, da quasi vent’anni e nell’arco di questo tempo ho assistito a veri e propri “mercanteggiamenti” di alunni diversabili, da parte di insegnanti che contattavano “l’amica-collega” della scuola media per far assegnare la propria area al ragazzo in entrata (alla faccia del PDF e del PEI!!). Tra l’altro le voci area umanistica- area scientifica – area tecnico-professionale-artistica – area psicomotoria – nei documenti suddetti non sono affatto menzionate. Nel PDF si parla piuttosto di ASSI: cognitivo, affettivo-relazionale, comunicazionale, linguistico, motorio-prassico, neuro-psicologico, dell’autonomia, senso-percettivo, dell’apprendimento; nel PEI si parla di AREE: cognitiva, linguistico-comunicativa, dell’apprendimento scolastico, neuropsicologica, psicomotoria, personale e dell’autonomia, socio-affettiva, che non corrispondono, nel modo più assoluto, alle 4 erroneamente previste per i docenti.
Per non parlare poi di “situazioni” particolari di cui sono veri e propri “ostaggi” gli insegnanti di sostegno e i rispettivi allievi ( cambiando l’area all’alunno, si elimina “fisicamente” il docente di sostegno che è costretto a cambiare scuola…), con grave danno all’alunno in primis, al quale viene negato un diritto fondamentale: la continuità didattica.
Sinceramente penso che sia ora di porre fine a questa aberrazione, riunificando le aree e assegnando gli incarichi ai docenti della secondaria superiore, con l’unico criterio oggettivo possibile: quello del punteggio maturato in graduatoria, come è da sempre, nella secondaria di 1° grado. Spero che il Governo prenda atto della risoluzione da Lei presentata e ponga fine alle ingiustizie e ai soprusi.
Grazie, On. Pes, grazie di cuore…
La abbraccio virtualmente
Anna Maria Giorgi

Carmelo 10:06pm on dicembre 4, 2010

Concretamente quanto si dovrà a spettare prima che un eventuale legge arrivi al parlamento?

Antonella Mura 5:40pm on dicembre 5, 2010

Sono pienamente d’accordo sulla proposta e aggiungo che, di fatto, soprattutto nelle piccole scuole, l’unificazione si sta già attuando.
Antonella

Liella Stagno 6:55pm on dicembre 6, 2010

Gent.ma on. Caterina Pes,
come ho già scritto su Fb, ringrazio immensamente per questa importante iniziativa
e lo faccio anche a nome di tutti coloro (e sono veramente tantissimi)
che hanno subito e continuano a subire grandi discriminazioni riguardo all’assegnazione degli incarichi.
Da tutte le province d’Italia attendiamo fiduciosi un provvedimento che, finalmente,
faccia cessare questi abusi che strumentalizzano gli alunni con disabilità per fini non certo lusinghieri.
Buon lavoro e ancora grazie.
Liella Stagno

caterina pes 7:25pm on dicembre 6, 2010

grazie a tutti voi per il sostegno. ne abbiamo molto bisogno per sentire che non è tutto inutile ciò che facciamo.
quanto alla legge, non dovrebbe essere necessaria; sarebbe infatti sufficiente una circolare del ministro . aspettiamo ora di vedere cosa la gelmini risponde alla nostra interrogazione

Riccardo 11:59pm on dicembre 6, 2010

Grazie Onorevole Pes.
Sono d’accordo anch’io per l’unificazione delle aree di sostegno nella scuola secondaria.
Basta discriminazioni. Basta vedere passare di Ruolo docenti con bassi punteggi solo perchè inseriti in un’area maggiormente richiesta, quando di fatto svolgiamo tutti lo stesso lavoro.
Onorevole ci dia speranza lei, altrimenti un’altra ingiustizia non vedrà mai fine.

pasquale donato 11:31am on dicembre 8, 2010

a nome di 90 docenti di sostegno area tecnica della provincia di Bergamo impegnati sul tema anche con azioni legali in corso ringrazio per la risoluzione presentata in Commissione e per il sostegno in questa battaglia di GIUSTIZIA e di attenzione nei confronti dei docenti e degli alunni disabili.
Pasquale Donato

Claudia Iannò 12:17pm on dicembre 9, 2010

Da Orizzonte Scuola .it ……………………gli insegnanti di sostegno della scuola secondaria di secondo grado sono attualmente suddivisi in quattro aree: scientifica (AD01), umanistica (AD02), tecnica professionale artistica (AD03) e psicomotoria (AD04);
gli insegnanti di sostegno seguono il medesimo corso di specializzazione, indipendentemente dalla classe disciplinare da cui provengono;

Onorevole, è necessario precisare che: Gli Insegnanti di sostegno hanno si seguito lo stesso corso di sostegno per ciò che riguarda le parti comuni però, come: Legislazione, Psicologia ecc, ma poi hanno seguito il corso nella propria area d’indirizzo legata alla propria classe di concorso e quindi alla relativa abilitazione.
Perchè invece non si preoccupa delle persone che sono immesse in ruolo da anni e quindi insegnano senza avere i titoli richieste per legge. Queste persone, questi docenti sono: Senza Laurea, senza abilitazione, senza corso di Specializzazione su Sostegno, eppure insegnano nelle nostre scuole grazie ad imbrogli ben programmati dei vari CSA.
Ha pensato allo scompilglio in cui getterebbe una unificazione delle aree? Per esempio chi si trova nella propria area, in una buona posizione, con un tot di punteggio, all’improvviso si ritroverebbe catapultato in una posizione che forse non gli consentirà di lavorare, di avere un incarico dal CSA.
Insomma un’ altra tragedia.
Se volesse dei consigli su ciò che è meglio per gli insegnanti può contattarmi alla mia mail.
Si può cominciare, per esempio, con l’eliminazione dei progetti che vedono sempre la solita corte, a servizio dei vari presidi, a beneficiare economicamente di questa opprtunità.Costoro tralasciano ore di lezione curriculari per redigere i progetti, le schede finanziare…..ecc…ecc…. Perchè non paghiamo con stipendi europei i docenti. Siamo in Europa per chi ?, per pagare solo le tasse a livello Europeo?
Occuopiamoci Onorevole di cose serie e sensate, ma soprattutto coivolgiamo le persone direttamente interessate: I DOCENTI che sono tutti i giorni in trincea.

Distinti Saluti

Claudia Iannò

Caterina 12:23pm on dicembre 9, 2010

Gentile prof.ssa Iannò,

mi preme dirle che prima che deputato sono un’insegnante, che dopo quasi 25 anni di carriera crede di conoscere abbastanza bene non solo la scuola ma, se mi consente, anche i problemi di chi, a diversi livelli, la abita e la vive.
Per questo motivo non accolgo il suo punto di vista, che verosimilmente è di parte, mentre invece ribadisco la necessità che le aree disciplinari nella didattica del sostegno vengano superate anche nella scuola secondaria di secondo grado. Ho avuto molti alunni diversamente abili e, mi creda, conosco bene il problema.
Quanto al tema degli stipendi dei docenti, concordo con lei. Alla scuola italiana si chiede , e giustamente, di essere scuola europea. Lisbona e Ocse Pisa ci richiamano costantemente ai nostri impegni. Eppure noi legislatori siamo i primi a non riconoscere qualifiche europee ai lavoratori della scuola. Il tema è, come può capire bene, complesso. Non c’è dubbio che sino a che non investiremo sulla conoscenza e non capiremo che il sapere è uno strumento importantissimo di crescita economica e sociale, il nostro paese sarà condannato ad avere una classe docente demotivata e poco coinvolta.
Ma lei sa, suppongo, quanto questo Governo, e il Ministro Gelmini in testa, abbiano investito su Scuola ,Ricerca e Università.

Distinti saluti,

Caterina Pes

Liella Stagno 5:18pm on dicembre 18, 2010

http://www.areaunicasostegno.org/post/25/2010/8-PETIZIONE-PER-AREA-UNICA-SOSTEGNO-SCUOLA-SECONDARIA-DI-II-GRADO/index.asp

Finalmente è stata avviata la PETIZIONE ON-LINE
pro AREA UNICA SOSTEGNO SCUOLA SUPERIORE
e a partire da oggi è possibile aderire utilizzando il link allegato.
Il Blog è ancora da definire e da riempire di tanti contenuti,
tra cui ovviamente la RISOLUZIONE PARLAMENTARE dell’On. Pes,
ma sarà fatto al più presto e sarà possibile anche aderire
scaricando la versione cartacea per chi preferisce questa modalità.
Firmate, condividete a tutti i vostri contatti.
Liella Stagno

Liella Stagno 2:13pm on dicembre 23, 2010

PRIMO PICCOLO STEP RAGGIUNTO!
Carissima On. Pes e Carissimi Tutti,
ho il piacere di comunicarVi che in appena 5 giorni
le adesioni alla nostra petizione on-line
http://www.areaunicasostegno.org sono state già 1.000.
E’ un buon risultato, certamente, e del quale Vi ringrazio
personalmente e anche a nome di tutti Voi che avete aderito
(gli uni ringraziamo gli altri), ma non possiamo fermarci.
Se ciascuno di noi riuscirà a coinvolgere tanti altri, almeno 10/15,
che ancora non sono a conoscenza dell’iniziativa
in brevissimo tempo le adesioni saranno oltre 10.000.
Vi ricordo, inoltre, che coloro che sono sforniti di indirizzo mail
potranno essere inseriti utilizzando il Vostro
e se, per tranquillità, preferite avere un documento
che comprovi l’assoluta volontarietà dell’adesione
potrete far firmare loro (e conservare) la versione cartacea
della petizione da scaricare cliccando la voce:
“Stampa la Petizione e raccogli le adesioni”.
Grazie ancora e Buon Natale a tutti!!!
Rosalia Stagno
(Liella)

bartolo pavone 1:04pm on dicembre 27, 2010

Condivido questo documento di unificare le aree di sostegno alle superiori!!!! se posso esservi utile a roma sono a vostro disposizione! Bartolo pavone Ugl Scuola Sicilia

Liella Stagno 7:22pm on dicembre 30, 2010

Ho il piacere di comunicarVi che abbiamo raggiunto circa 1600 adesioni
alla PETIZIONE ON-LINE pro AREA UNICA SOSTEGNO SCUOLA SUPERIORE.

Inoltre, è pronta la PETIZIONE CARTACEA per raccogliere ulteriori adesioni
da inserire sul nostro sito: http://www.areaunicasostegno.org

Cliccando sulla voce: “Stampa la Petizione e raccogli le adesioni”
potrai scaricarla facilmente, stamparla e farla sottoscrivere a mano.
Sul lato A si dovrà stampare/fotocopiare la griglia per raccogliere le firme,
mentre sul lato B il testo della petizione on-line.
Le adesioni così raccolte, corredate di tutti i dati, e-mail compresa, e, ovviamente, firmate
potranno essere inserite direttamente sul sito poiché si tratta di petizione on-line,
utilizzando sempre il link di cui sopra.
Qualora qualcuno fosse sprovvisto di indirizzo di posta elettronica potrai inserire il tuo,
riportandolo sia sulla petizione cartacea che sul sito.
Il modulo cartaceo contenente dati e firme rimarrà in Tuo possesso
come garanzia dell’assoluta volontarietà delle adesioni alla PETIZIONE ON-LINE.

Potrai scaricare, inoltre, il VOLANTINO da utilizzare a scopo informativo
per divulgare ulteriormente, ad es. nelle scuole, la nostra PETIZIONE ON-LINE.

Auguro a tutti di trascorrere serenamente la conclusione di questo anno
e di iniziare il 2011 con tanta gioiosa grinta e determinazione
per portare avanti al meglio il nostro progetto.

Un abbraccio virtuale
Rosalia Stagno
(Liella)

In Evidenza
 
E’ un onore per me essere candidata nella lista regionale del...
 
Il mio intervento alla Camera nel corso della presentazione del libro...
 
“Quando prevalgono scontri si allontanano soluzioni condivise; la cultura aiuta invece...
 
Via libera in commissione Cultura della Camera alla proposta di legge...
 
I Canadair, o almeno uno di essi, dovrebbe restare tutto l’anno...
 
“Grazia Deledda, prima che una scrittrice e una grande donna, è...
 
Approvata alla Camera la proposta di legge di iniziativa parlamentare sul...
 
Voterò Matteo Renzi alle primarie del 30 aprile prossimo per l’elezione...
 
Ho deciso che al congresso regionale del Pd, fissato per il...
 
Con una interrogazione urgente al ministro dell’Interno Marco Minniti e del...
 
(Da Linkoristano.it) Un fondo per i figli delle vittime di femminicidio...
 
“Credo che quello raggiunto oggi a Palazzo Chigi sia un ottimo...
 
Ora è legge: con 161 voti favorevoli, 27 contrari e 31...
 
“Credo che questo bellissimo tratto di costa debba ritornare nella piena...
 
Arriva in Parlamento la vertenza dei pescatori di Marceddì e delle...
 
Un’ottima notizia per tutti noi. Grazie a tutti quelli che si...
 
“Una maggioranza di governo che ha indirizzato da subito la sua...
 
Ora c’è il via libera anche della Commisisone Cultura al Senato....
 
Il lascito più importante che la figura di Giorgio Napolitano ci...
 
Insieme a numerosi parlamentari del Partito democratico ho sottoscritto una lettera...
 
In questa intervista a firma di Alessandra Carta e pubblicata su...
 
Il 26 ottobre il Pd sardo rinnova i propri organismi. Tutti...
 
Prima di informarvi, come di consueto, sulla nostra attività parlamentare, mi...
 
Il Pd, in Sardegna, si presenta alle elezioni europee con un...
 
E’ appena iniziata l’ultima settimana di campagna elettorale. Mancano infatti pochi...
 
Si terrà venerdì e sabato prossimi la visita del Ministro per...
 
Si terrà giovedì 17 ottobre prossimo, alle ore 10.30, nella Sala...
 
Da ieri il governo Letta riparte più forte e coeso; e...
 
Domenica 29 Settembre in Sardegna si vota per le Primarie del...
 
Nei giorni scorsi ho presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro della Difesa...
 
Destinare alla scuola un pacchetto di misure del valore 400 milioni...
 
Il Governo ha accolto un ordine del giorno, di cui sono...
 
Il problema dello smaltimento dell’amianto e l’introduzione di norme a tutela...
 
Il voto unanime in Commission e Giustizia della Camera del nuovo...
 
Questa settimana Oristano ha dimostrato di essere una città pronta per...
 
Sabato prossimo (6 luglio), alle 19,30, al Chiostro Hospitalis Sancti Antoni,...
 
Provo a mettere un po’ d’ordine in una serie di sensazioni...
 
Giorgio Napolitano è stato eletto Presidente della Repubblica. Con 738 voti,...
 
Una serie di misure volte a garantire i presidi scolastici nei...
 
Escludere l’applicazione del Patto di stabilità per i Comuni sotto i...
 
Care amiche e cari amici, la scorsa settimana sono tornata a...
 
Care democratiche e cari democratici, Siamo arrivati all’ultimo giorno di campagna...
 
Ho aderito con entusiasmo al flash mob planetario  “One Billion Rising”...
 
Il ruolo degli ordini professionali in Italia è certamente delicato e...
 
Ieri Bersani ha voluto suggellare il suo impegno per la Sardegna...
 
12 febbario 2013 – Il Governo ha giustamente impugnato il capitolo...
 
8 febbraio 2013 – La notizia del rinvio del decreto Profumo...
 
22 gennaio 2013 – La legge costituzionale di modifica dello Statuto...
 
26 settembre 2012 – In giornate come questa, dopo la tempesta...
 
20 luglio 2012 ...
 
17 luglio 2012 – Il numero uno dell’Aise ha annunciato che...
 
9 luglio 2012 – I Ministri dell’Interno e della Cooperazione internazionale...
 
18 giugno 2012 – Cristianesimo e Buddha, viaggio alle origini di...
 
10 11 giugno Elezioni comunali di Oristano...
 
8 maggio 2012 – Ho presentato insieme ad altri colleghi un’interrogazione...
 
27 aprile 2012 – La newsletter della Camera dei Deputati. Leggi tutto....
 
25 Novembre 2011 – Il 17 Novembre del 1999 L’Assemblea Generale...
 
11 ottobre 2011 – Dopo anni di beata innocenza, il ministro...
 
Roma – Palazzo della Cooperazione – 10 ottobre 2011 – Diretta...
 
 15 settembre 2011. Da oltre due mesi non si hanno notizie...
 
14 settembre 2011 – Che il cammino della manovra non fosse...
 
5 settembre 2011 – Non c’è pace per la manovra economica...
 
2 settembre 2011 – Nei prossimi giorni, firmerò con convinzione  a...
 
 11luglio 2011 – Una serata torrida, come spesso accade a Oristano...
 
30 GIUGNO 2011 – Una proposta di legge per rendere i...
 
Una Sardegna affaticata, che arranca e non riesce a reggere l’urto...
 
13 giugno 2011. Che domenica sarebbe stata una bella giornata lo...
 
13 giugno 2011 – Gli italiani hanno respinto con una valanga...
 
9 giugno 2011 – Solo pochi giorni ci separano dall’appuntamento referendario...
 
1 giugno 2011 – La notizia, giunta stamattina, che gli italiani...
 
30 maggio 2011 – Il risultato di Massimo Zedda a Cagliari,...
 
18 maggio – Il ddl sul testamento biologico è tornata nel...
 
18 maggio 2011 – Questa ultima tornata elettorale ha il sapore...
 
Il clamoroso trionfo del SI al referendum regionale contro il nucleare,...
 
Domenica 15 e lunedì 16 maggio la Sardegna andrà alle urne...
 
www.lanottebiancadellascuola.it Durante la puntata di oggi (guarda il video: prima parte , seconda parte )...
 
2 aprile 2011 www.libertaegiustizia.it Gustavo Zagrebelsky* Navi affollate di esseri umani...
 
Con l’incontro di lunedì 21 marzo a Cagliari abbiamo voluto inaugurare...
 
Ci piacerebbe che questo incontro potesse rappresentare per il Partito Democratico...
 
  L’incontro vuole essere un’occasione di confronto sui temi per noi...
 
8 marzo 2011 – Restituire alle regioni e alle autonomie locali...
 
3 marzo 2011 – Il governo va a avanti a forza...
 
25 febbraio 2011 – Fra i mille pasticci del milleproroghe, c’è...
 
 18 febbraio 2011 –Il termometro degli umori collettivi è tutto riassunto...
 
14 febbraio 2011 – Eravamo in tante, tantissime ieri a riempire...
 
Appello alla mobilitazione delle donne italiane domenica 13 febbraio 2011 In Italia la maggioranza delle donne lavora fuori o dentro casa,...
 
Caterina Pes, L’Unità 1 febbraio 2011 Caro direttore, prendo spunto dal...
 
31 gennaio 2011 – La crisi cronica dell’aeroporto di Fenosu, con...
 
Unità 27 gennaio 2011 Una vecchia striscia di Lucy e Charlie...
 
www.partitodemocratico.it La frase dello scrittore Primo Levi “meditate che questo è...
 
21 gennaio 2011 – L’Italia non è un paese per i...
 
www.movimentodemocratico.net Si comincia alle 10,30 con la relazione di Veltroni, poi interventi...
 
Le donne della segreteria PD scrivono a Berlusconi:”Liberi l’Italia dall’imbarazzo” –...
 
14 gennaio 2011 – Il tema dell’energia, nel nostro Paese e...
 
Il mio video intervento a Prossima Fermata Sardegna....
 
www.unita.it Caro Segretario, siamo due giovani democratici che, tra un’influenza e l’altra,...
 
16 dicembre 2010 – Il Circolo del Partito Democratico di Laconi...
 
2 dicembre – Ho presentato in Commissione Cultura una risoluzione per chiedere...
 
“INACCETTABILI I RITARDI DELLA PA NEI PAGAMENTI” La parlamentare ha incontrato...
 
 27 novembre 2010 – In queste ore si sta combattendo sulla...
 
Nuoro 29 novembre h.17.30 Introduce:Antonietta Cossu Intervengono: Giovanna Goddi, Maria Luisa...
 
  “Guardiamo al futuro. Crediamo nella scuola pubblica” è il titolo...
 
19 novembre 2010 Bilancio di previsione dello Stato per il 2011...
 
10 novembre 2010 – Il crollo della casa dei gladiatori a...
 
10 novembre 2010 – La manovra finanziaria contiene, tra i numerosi...
 
9 novembre 2010 – Lo scorso 8 ottobre lo scrittore cinese...
 
8 novembre 2010 – Con la vertenza entrate, il Governo sta...
 
Solarussa, 1 ottobre 2010.  Se è vero che il livello di...
 
“Come facciamo a prendere sul serio un discorso debole, pieno di...
 
www.partitodemocratico.it “La riforma epocale della scuola pubblica, approvata da Tremonti-Gelmini, assicurerà...
 
Il governo appoggia Sarkozy nella sua scelta anti rom. Ma le...
 
di EUGENIO SCALFARI Nichi Vendola ROMA – Prima (ma necessaria) premessa....
 
  di EUGENIO SCALFARI Nichi Vendola ROMA – Prima (ma necessaria)...
 
LE STORIE Mense più care, classi super affollate così protestano genitori...
 
www.partitodemocratico.it Il ministero degli Esteri iraniano ha confermato la sospensione della...
 
Il Laboratorio della scuola che vogliamo – Apprendimento e valutazione. Mercoledì...
 
Stefano Menichini, Europa 5 agosto 2010 Nessuno sa come andrà a...
 
Martedi 27 luglio, pomeriggio. Siamo andati all’Aquila per testimoniare, e penso...
 
www.partitodemocratico.it Presentate al Senato le proposte del Pd per migliorare la manovra...
 
“Saremo a piazza Navona il 1° luglio. Per difendere la libertà...
 
www.partitodemocratico.it “I sacrifici per rimettere a posto i conti pubblici non...
 
www.partitodemocratico.it Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha annunciato sulla pagina...
 
Il 7 giugno il PD sarà a fianco di sindacati e...
 
 L’inchiesta che ha travolto uno dei coordinatori nazionali del Popolo della...
 
da www.partitodemocratico.it  A.Dra Un’alternativa di governo basata su dieci parole chiave. Questa...
 
Gian Mario Demuro , da www.sardegnademocratica.it 1. La crisi endemica. La democrazia italiana è...
 
www.partitodemocratico.it Si può essere per l’informazione libera, autonoma, plurale oggi in Italia?...
 
Federico Rampini, www.repubblica.it 22 marzo 2010  NEW YORK  –  “Questa non...
 
Si è concluso, dopo giorni di battaglia  dell’opposizione  alla Camera dei...
 
Il decreto legge approvato dal Governo per riammettere le liste escluse...
 
 Il Sardegna, 4 marzo 2010 L’ex governatore smentisce le voci su...
 
Gad Lerner, La Repubblica 02.03.10 Con 4,3 milioni di stranieri residenti...
 
www.partitodemocratico.it Impegniamoci a costruire una stagione di civile convivenza tra italiani e...
 
di Renato Soru L’ex governatore racconta la sua verità sui lavori per il...
 
...
 
Mentre la maggioranza è impegnata a varare la legge sul legittimo...
 
Direzione Regionale Straordinaria del PD Siamo in piena emergenza sociale. I...
 
La risposta del Ministro Scajola all’interrogazione presentata con i colleghi sardi...
 
C’è un paio di scarpette rosse numero ventiquattro quasi nuove: sulla...
 
22 gennaio 2010 15:00 Oristano, Mariano IV Palace Hotel – Sardegna...
 
Roberto Della Seta – Francesco Ferrante Europa, 14 gennaio 2010 Più...
 
 Francesco Merlo, La Repubblica 9 gennaio 2010 Dopo lo sparo di...
 
L’Unione Sarda, 22 dicembre 2009 I deputati sardi Murgia (Pdl) e...
 
Guarda il video Signor Presidente, siamo alla fiducia numero ventisette. Siamo davanti ad un...
 
di Gianvalerio Sanna Lo avevamo lungamente anticipato e la prima censura del Piano...
 
Il PD sarà in piazza l’11 e 12 dicembre dalla parte...
 
Un’unica voce da 56 giornali In occasione della conferenza che si...
 
Luciana Pedoto, Europa 1 dicembre 2009 Il fiocco rosso, che oggi...
 
Alfredo Reichlin, L’Unità 19 novembre 2009 Ho la convinzione che le...
 
“Disegno di legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge n. 135...
 
Guido Melis, L’Unità 13 novembre 2009 Dicono: «per ridurre i tempi...
 
Corriere della Sera, Luigi Ferrarella 13 novembre 2009   Una legge...
 
E’ contrario il voto del Pd in commissione Affari costituzionali al...
 
  Pier Giorgio Pinna, La Nuova Sardegna 11 novembre 2009  PLOAGHE....
 
  Mario Pirani, La Repubblica 19.10.2009   Le coste del Mezzogiorno...
 
Cosenza, 13 ottobre 2009   Arrivare al Sud è difficile. Andarsene...
 
  Giovanna Casadio, La Repubblica 12 ottobre ‘09   Affollata, come...
 
Con la dichiarazione da parte della Corte Costituzionale di illegittimità del...
 
[…] Noi consegniamo oggi, a chi ci elesse il 2 giugno,...
 
“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti...
 
 EZIO MAURO, La Repubblica 8 ottobre 2009 Era dunque incostituzionale il lodo Alfano , come...
 
Nella commissione che deve approvare il piano di Is Arenas il...
 
Esprimo il cordoglio più sincero alla famiglia del giovane caporal maggiore...
 
«Una importante vittoria per la scuola sarda, messa a segno anche...
 
  L’attacco, la spoliazione e il saccheggio delle coste sarde hanno...
 
Per una scuola pubblica di qualità per tutti, più sicura e...
 
Reduce dall’incontro convocato dai Giovani Democratici che si è tenuto venerdì...
 
Appuntamento venerdì 13 marzo in via Canepa, alle ore 18.00. Un...
 
Franceschini illustra alla stampa le nuove 12 aree tematiche del Partito...
 
Varata la nuova Segreteria del PD. Ne fanno parte Vasco Errani,...
 
 “Ho sempre avuto un’idea della politica come missione civile, che sia...
 
domenica 15 e lunedì 16 febbraio noi sardi siamo chiamati alle...
 
da www.renatosoru.it Un futuro diverso è possibile solo se sappiamo mettere...
 
Cari amici, a pochi giorni dall’inizio di una nuova avventura vorrei...
 
da www.liberalitalia.it L’intervento di Pietro Calamandrei che pubblichiamo è dell’11 febbraio...
E’ un onore per me essere candidata nella lista regionale del...